Menù Natale 2019

Aggiornato il: 6 dic 2019

Per l'Osteria Al Gigianca, a Natale, è tradizione portare in tavola il cappone ripieno, un secondo ricco che profuma di festa


Fin dal Medievo il brodo al cappone costituiva uno dei piatti che tradizionalmente venivano consumati durante le festività di dicembre in occasione del solstizio d’inverno. In queste fredde notti di veglia intorno al camino si raccontavano storie mangiando cibi particolarmente nutrienti e sostanziosi.

Citato nella storia della letteratura, appare anche fra le pagine de I promessi sposi, quando Renzo regala all’avvocato Azzeccagarbugli quattro capponi, per l’epoca considerati un’autentica leccornia. Il numero quattro torna proprio a Milano, dove sembra che per le famiglie più ricche fosse tradizione allevare quattro capponi: uno per San’Ambrogio, uno a Natale e un altro a Capodanno, infine l’ultimo per l’Epifania. Il cappone veniva allevato in cortile, mentre oggi lo acquistiamo, eppure questa gustosa tradizione resiste e porta sulla tavola il profumo intenso dei giorni di festa. (La Cucina Italiana)


Per l'occasione scegliamo il Cappone dei Gonzaga allevato presso l'Agriturismo le Caselle a San Giacomo delle Segnate in provincia di Mantova. Per noi sono semplicemente i migliori capponi che si possano trovare per regalarvi un piatto memorabile ed intriso di tradizione.


Clicca qui per scoprire i piatti dei nostri Menù di Natale e di San Silvestro 2019





SEGNALATI DALLE MIGLIORI GUIDE GASTRONOMICHE

  • Facebook
  • Instagram

P.O.G. Srl - P.IVA 03695000160 | Via Broseta, 113 - 24128 Bergamo (BG) | tel. +39 035 5684928 e.mail. info@algigianca.com